Zia Angela: toeletta e negozio per cani, gatti e piccoli animali a Gaeta

Dove siamo | Contatti
notizie | argomenti | sondaggi | f.a.q.(domande frequenti) | contatta la redazione | registrati | policy
il locale | i prodotti | le attrezzature | i trattamenti | l'ozono
alimenti | igiene | accessori | abbigliamento
Visita la pagina con tutti gli amici di Zia Angela
consigli vari e curiosità sul mondo animale
cani pericolosi | colonie feline | condomini | escrementi | maltattamenti | pellicce | randagismo | sequestro | trasporto | tatuaggio-microchip | cassazione
agenzie immobiliari | ristoranti | abbigliamento | personal computer | siti web e blog | eventi | nautica
link di utilità varia

Zia Angela...... il sogno di ogni cane

Normativa: Maltrattamenti

(art. 627, 638, 727 codice penale, legge n.189 del 20 luglio 2004, legge 473 del 22 novembre 1993, legge 281 del 14 agosto 1991)

Ben lontana dal volermi sostituire ad un  avvocato, suggerisco alcuni spunti e rimando agli opportuni approfondimenti.

abbandono di animali: arresto fino a 1 anno e ammenda da 1000 a  10.000 euro;
maltrattamento: reclusione da 3 mesi a 1 anno e multa da 3000 a 15.000 euro per  chi cagiona una lesione ad un animale, un danno alla salute, o sevizie o comportamenti, fatiche, lavori insopportabili. Aumento della metà della pena se deriva la morte dell'animale;
detenzione incompatibile con la natura degli animali e produttiva di grandi sofferenze: arresto fino ad  1 anno o ammenda da 1000 a 10.000 euro;
uccisione per crudeltà: reclusione da 3 a 18 mesi;
combattimenti tra animali e competizioni non autorizzate: reclusione da 1 a 3 anni e multa da 5.000 a 160.000 euro per chi promuove, organizza o li dirige;
allevamento, addestramento, fornitura di animali per combattimenti: reclusione da 3 mesi a 2 anni e multa da 5.000 a 30.000 euro;  
spettacoli o manifestazioni: con sevizie o strazio, reclusione da 4 mesi a 2 anni e multa da 3.000 a 15.000 euro. Aumento di un terzo se vi sono scommesse o se ne deriva la morte dell'animale;
effettuazione di scommesse, anche se non presente ai combattimenti o competizioni: reclusione da 3 mesi a 2 anni e multa da 5.000 a 30.000 euro;
produzione, commercializzazione e importazione di pelli di cani o gatti: arresto da 3 mesi a 1 anno o ammenda da 5.000 a 100.000 euro, confisca e distruzione del materiale.

Ricordiamoci che ogni singolo cittadino può denunciare un illecito in materia di tutela di animali. Trattandosi di reato, è competente ad intervenire qualunque organo di polizia giudiziaria (carabinieri, polizia, guardia di finanza, corpo forestale, vigili urbani ecc.) che sono obbligati a ricevere la denuncia per qualsiasi reato perseguibile e impedire che questo venga portato ad ulteriori conseguenze. La denuncia può essere:
- immediata ed orale (di persona o per telefono) per illeciti in corso, con richiesta di intervento per impedire il protrarsi della situazione;
- scritta in carta e forma libera per casi di minore immediatezza.


La denuncia deve essere basata su fatti concreti e deve contenere in modo chiaro: il nome, cognome, indirizzo del denunciante; un'esposizione chiara e precisa dei fatti; elementi per giungere all'individuazione dei responsabili; i nomi di eventuali testimoni; ove possibile, fotografie o altri documenti a supporto di quanto esposto; data e firma.
Dopo aver presentato la denuncia, sarà opportuno chiedere, dopo un tempo adeguato, l'epilogo del caso. In caso di inerzia dell'organo competente si può segnalare il fatto ai superiori o al Procuratore della Repubblica.

CANI GATTI
Provalo...noi l'abbiamo giÓ fatto per te!!!





Mappa Sito | Privacy Policy | ©2008/2009/2010 Zia Angela